Troppe diagnosi di Dislessia e DSA?

Troppe diagnosi di  Dislessia e DSA? La risposta è -NO- ed è argomentata nel video, da vedere soprattutto la parte finale (merita).
Crediamo che per i nostri figli ed alunni possiamo spendere questi pochi 7 minuti per una corretta informazione gratuita con dati pubblici per tutti.

Abbiamo provato a rendere semplice un argomento altamente tecnico.
Autore del video Dr. G. Lo Presti

Fonti Epidemilogia
Consensus Conference DSA: http://www.lineeguidadsa.it/down…/Raccomandazioni_CC_DSA.zip
Diagnosi Disturbi Evolutivi: https://www.erickson.it/Libri/Pagine/Scheda-Libro.aspx…

Fonte MIUR
Dati Statistici DSA 2011/2015:
http://www.istruzione.it/…/L’integrazione_scolastica_degli_…
Linee guida DSA MIUR: http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/…/linee_guida_sui_dsa…

Infografica -difficoltà vs disturbo, tratta da: “Nostro figlio è Dislessico”:
https://gianlucalopresti.net/ag…/nostro-figlio-e-dislessico/

NOVITA’ SCUOLE RIFORME ECC. MIUR PUBBLICATA DALLA G.U. IL 31.05.2017

Fonte: dislessia-passodopopasso.blogspot.it

Vi inseriamo qui il link diretto dove potete leggere con attenzione tutti i cambiamenti che ci saranno nelle scuole a partire dall’anno scolastico 2017/2018.
A partire dall’infanzia, elementari, medie.
www.gazzettaufficiale.it

ESAMI TERZA MEDIA: 

Anno 2017/2018. 
Esame terza media  cambia tre scritti no invalsi (o meglio invalsi saranno fatti prima degli esami periodo aprile. Non verranno inseriti come media durante esami) ma chi non li farà non sarà ammesso (invalsi di ita, mate inglese) il risultato viene inserito nelle competenze. 
Scritti solo 3
orale come adesso.
Presidente stesso dirigente della scuola e docenti interni. 
Votazione finale sarà con le lettere dalla A alle E

DIPLOMA (QUINTA SUPERIORE) ANNO 2017/2018 UGUALE AGLI ALTRI ANNI.

Prima prova tema
Seconda prova a indirizzo
Terza prova quizzone

Orale tesina più domande generali di tutto il programma

Presidente esterno e 3 commissari esterni e 3 commissari interni

Crediti massimo sono 25 dei 3 anni qui tabella


Ogni prova scritta  punteggio massimo 15
Orale credito massimo 30

 Commissione può decidere ulteriore 5 bonus. Il tutto per arrivare come voto a 100/100

DIPLOMA ANNO 2018/2019 (le terze superiori di quest’anno anno scolastico 2016/2017)

Cambio calcolo crediti
Crediti massimo diventano 40 punti inseriamo tabella di riferimento.

Scritti e orale uguali massimo 20 punti ogni prova

INTRODUZIONE PROVE INVALSI ITA, MATE E INGLESE che verranno somministrati ad aprile della 5 superiore. (per ammissione all’esame)

Scritti solo due

Prima prova Italiano (tema, saggi ecc.)

Seconda Prova a indirizzo

Orale tesina più esposizione alternanza scuola-lavoro.

Presidente esterno 3 Commissari esterni e 3 commissari interni

Valutazione ed Esami di Stato


L’Esame sarà composto da: prima prova scritta nazionale che accerterà la padronanza della lingua italiana, seconda prova scritta nazionale su una o più discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi, colloquio orale che accerterà il conseguimento delle competenze raggiunte, la capacità argomentativa e critica del candidato, l’esposizione delle attività svolte in alternanza. L’esito dell’Esame oggi è espresso in centesimi: fino a 25 punti per il credito scolastico, fino a 15 per ciascuna delle tre prove scritte, fino a 30 per il colloquio. Con il decreto il voto finale resta in centesimi, ma si dà maggior peso al percorso fatto nell’ultimo triennio: il credito scolastico incide fino a 40 punti, le 2 prove scritte incidono fino a 20 punti ciascuna, il colloquio fino a 20 punti. La Commissione resta quella attuale: un Presidente esterno più tre commissari interni e tre commissari esterni. La prova Invalsi viene introdotta in quinta per italiano, matematica e inglese, ma si svolgerà in un periodo diverso dall’Esame.

Le novità per le prove Invalsi: si introduce una prova di inglese standardizzata al termine sia della primaria sia della secondaria di I e II grado per certificare, in convenzione con enti certificatori accreditati, le abilità di comprensione e uso della lingua inglese in linea con il Quadro Comune di Riferimento Europeo per le lingue. Nelle classi finali della secondaria di I e II grado la prova Invalsi è requisito per l’ammissione all’Esame, ma non influisce sul voto finale.

DEFINIZIONE DI DSA PER ESCLUSIONE

Quando parliamo di disturbo dell’apprendimento non parliamo di quello che il bambino è ma piuttosto di quello che non è (definizione di esclusione).

Su cinque bambini fra quelli che vanno peggio in una classe togliamo

- Quello che ha un deficit qualunque o un preciso ritardo mentale.

- Quello che è colpito da un disturbo affettivo primario.

- Quello che non ha avuto l’opportunità di imparare.

- Quello che ha un disturbo in una modalità sensoriale come la cecità o la sordità.

Il bambino che rimane è quello che ha un disturbo di apprendimento ovvero un bambino che non va bene a scuola ma

- Ha un sistema sensoriale integro.

- Ha avuto l’opportunità di imparare.

- Non è disturbato (affettivo primario).

- Non ha un ritardo mentale.

Fonte:  video COME PUÒ ESSERE COSÌ DIFFICILE

Curiosità esami di STato del 1976

PROVA RINVIATA ESAME DI STATO 1976
Nel 1976, con una telefonata effettuata la vigilia della prova d’italiano, uno sconosciuto spacciandosi per il provveditore agli studi riuscì a convincere una suora, preside di un istituto pavese, a prendere la busta, contenente i titoli dei temi d’italiano, custodita in cassaforte, ed aprirla rompendo i sigilli di ceralacca con cui si usava garantirne l’integrità, e a farsi leggere il contenuto adducendo a pretesto un possibile errore di trascrizione da correggere.
Al termine della telefonata, la preside, colta da dubbi, denunciò l’accaduto.
La prova d’italiano venne rimandata su tutto il territorio nazionale, l’esame cominciò con un giorno di ritardo con quella che era la “seconda” prova, nel mentre vennero preparati nuovi temi per la prova d’italiano.
Questo è l’unico caso noto in cui il contenuto di un testo d’esame venne divulgato in anticipo.

 

Sito di Supporto allo studio per Bambini e Ragazzi con DSA e non

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi