Cosa fare appena ricevuto una certificazione (diagnosi) di DSA

scuola1 

Molti genitori si chiedono cosa fare dopo che gli è stata consegnata la certificazione per uno o più Disturbi Specifici di Aprrendimento (DSA), molte persone  brancolano nel buio  e neanche gli specialisti, a volte, riescono a dare indicazioni precise……

…..vorrei dare alcuni suggerimenti;
Prima cosa da fare IMPORTANTISSIMA studiare la normativa:

 

  • Portare una copia della certificazione nella segreteria della scuola che frequenta vostro figlio, fatela protocollare, farsi rilasciare il numero del protocollo, alcune segretarie sono restie a darlo, insistete fatevelo dare, se continuano a non volerlo dare, chiedete di parlare con il dirigente scolastico, avere il numero di protocollo è un vostro diritto e servirà se un domani (vi auguro mai) vi potreste trovare nella necessità di fare una richiesta o un reclamo scritto per un qualsiasi problema es.  PDP non rispettato, richiesta di copie delle verifiche ecc…,  su queste lettere è meglio inserirci anche il protocollo, in modo da far identificare subito la certificazione con relativa data di consegna alla segreteria, comunque se preferite evitare discussioni potete mandare la certificazione attraverso una raccomandata con ricevuta di ritorno o una Pec, avrete lo stesso risultato (conservate le ricevute!!) 

 

  • Fare richiesta del PDP (è un acronimo, che significa Piano Didattico Personalizzato) è un contratto fra  famiglia e scuola, nel quale saranno scritte le strategie che porteranno (si spera) lo studente al successo scolastico,  seguirà le indicazioni scritte dal neuropsichiatra infantile nella certificazione, i docenti hanno tempo per stilarlo 3 mesi dalla consegna della diagnosi in segreteria, oppure se consegnato in periodi precedenti all’anno scolastico in corso, 3 mesi dall’inizio della scuola. (La scuola è obbligata a farlo per i ragazzi con certificazione).  Può essere modificato più volte durante l’anno scolastico se si presentasse la necessità. Va rifatto ogni anno scolastico. Visto che sono diverse pagine, prima di firmarlo per accettazione, fatevene dare una copia da leggere con calma ed eventualmente appuntatevi qualche aggiustamento, verificate che tutti gli strumenti compensativi e dispensativi necessari siano inseriti (qua una lista di tutti gli strumenti) se possibile sarebbe opportuno farlo leggere allo specialista che ha redatto la certificazione, per avere la certezza che sia ben fatto, non firmatelo se ci sono parti che non vi convincono, una volta firmato fatevi dare una copia che deve comprendere anche le firme dei docenti e del dirigente scolastico, se non vogliono darvelo fate una raccomandata o una Pec con richiesta di accesso agli atti, ve lo daranno! È un vostro diritto. 

 

  • Informare tutto il corpo docente, delle caratteristiche di vostro figlio, potete portare ad ognuno copia della certificazione e concordate un piano educativo.

 

  • Gli insegnanti dovrebbero far fare agli alunni DSA verifiche personalizzate, cioè modellate secondo le caratteristiche del ragazzo.  Durante le verifiche i ragazzi possono usare gli strumenti compensativi e dispensativi di cui hanno bisogno (qui una lista) visto che ogni ragazzo è diverso da un altro, anche le loro caratteristiche sono diverse, per cui gli strumenti da utilizzare sono soggettivi per ciascun ragazzo, di solito questi vengono indicati direttamente dal clinico  nella diagnosi (la scuola in caso di necessità può aggiungere qualcosa, MA NON toglierli)

 

  • Se si ritiene opportuno far usare al ragazzo un PC o un Tablet, bisogna procurarsi i libri digitali, si può fare o attraverso la LibroAID qua è spiegata tutta la procedura , oppure farne richiesta diretta alle case editrici , specificando di volere libri in formato PDF APERTO, perchè se lo danno chiuso non sarà poi utilizzabile usando il sintetizzatore, facendo il copia incolla e altre cose.

 

  • Nel caso di uso di PC si avrà bisogno di alcuni programmi: PDF X-Change (free) per aprire i libri digitali e qualsiasi tipo di PDF,  un generatore di testi come Word (a pagamento) o OpenOffice (free), o LibreOffice (free), di un sintetizzaore vocale  come LeggiXme (serve per leggere un qualsiasi file di testo o PDF o pagina web, con “le orecchie) tutti questi programmi li potete trovare andando nella pagina Programmi utili e poi seguire i link. 

 

  • I ragazzi dovranno essere in grado di farsi delle mappe concettuali, in rete si trovano molti programmi gratuiti a questa pagina trovate i migliori Programmi per mappe, potete usare quelle inserite in questo sito come “suggerimento” per poi crearne di proprie, è importante che riescano a farne da soli per arrivare ad una autonomia scolastica

 

Per visualizzare bene la mappa concettuale cliccare sopra immagine

Ora siete pronti,

Buon Lavoro a tutti, genitori, ragazzi e insegnanti! 

Nicoletta

P.s.: Naturalmente tutto questo è solo un consiglio, potete e dovete agire come meglio credete per il bene dei vostri figli.

Share it now!

Lascia un commento

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"