invalsi

Invalsi

invalsiGli alunni con certificazione di DSA possono sostenere la prova con l’ausilio degli strumenti compensativi utilizzati in corso d’anno e iscritti nel PDP e con un tempo aggiuntivo stabilito dalla singola sottocommissione, di norma, di 30 minuti.
linea-matitine-lunghe

testonline

linea-matitine-lunghe

CONSIGLI PER AFFRONTARE I TEST INVALSI

linea-matitine-lunghe

 

INVALSI Anni scolastico 2016/2017
INVALSI Anni scolastico 2015/2016
INVALSI Anni scolastico 2014/2015
INVALSI Anno scolastico 2013/2014

INVALSI Anno scolastico 2012/2013

INVALSI Anno Scolastico 2011/2012

INVALSI Anno scolastico 2010/2011

 

I Test Invalsi e i Bisogni Educativi Speciali (Bes): cosa dice la normativa

Le prove Invalsi non servono a valutare il profitto del singolo allievo, a eccezione della prova per la classe III delle medie che contribuisce a determinare la valutazione finale dell’esame di Stato. Quindi, i test Invalsi permettono di trovare le soluzioni adeguate per favorire la più larga inclusione possibile di tutti gli allievi.

Con una nota congiunta (18 febbraio 2014), Miur e Invalsi hanno specificato le modalità di partecipazione degli studenti con Bisogni Educativi Speciali (BES) che non deve rappresentare, comunque, un disagio.

Alla singola scuola spetta la decisione di includere o meno nelle rilevazioni nazionali, gli alunni con disabilità intellettiva. In caso positivo, i risultati non vengono calcolati nelle medie di classe e della scuola.

Per le disabilità più diffuse, sensorie e motorie, con gli strumenti di supporto adeguati, è contemplato lo svolgimento delle prove che fanno media con i dati globali della classe e dell’istituto.
In ogni caso, è necessario segnalare all’Invalsi la presenza e il genere di disabilità al fine della corretta elaborazione dei dati.

Ecco la tabella riassuntiva per la partecipazione degli alunni con Bes alle prove Invalsi:

BES tabella

Tabella estratta dal documento INVALSI che esce ogni anno e regola lo svolgimento dei test. Qui quella uscita per l’anno 2015/16

ATTENZIONE:

Come da Normativa,agli alunni con diagnosi,verranno dati tutti gli strumenti compensativi posti nel PDP….comprese le dispense.
I B.E.S (socio/economico/culturali) non avranno dispense ma dovrebbero usufruire degli strumenti compensativi…..

Scrivo dovrebbero, perchè nella tabella, ciò non è previsto o meglio non chiaro!!

Quindi essendo la normativa non chiara, anche se la tabella specifica che è valida per la 5 elementare e il 2 sepeiore) le scuole potebbero adottarla anche per gli esami di 3 media, e decidere di  NON far usare i sistemi compensativi ai ragazzi con svantaggio (socio/economico/culturali), vi consiglio di informarvi bene ed eventualmente contattare direttamente gli INVALSI attraverso il sito.

altri chiarimenti qua

COLLEGAMENTI ESTERNI

Non si possono utilizzare le prove Invalsi per valutare i singoli studenti
Le prove INVALSI non possono essere valutate sul registro

 

 

Share it now!

Sito di Supporto allo studio per Bambini e Ragazzi con DSA e non

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi