DEFINIZIONE DI DSA PER ESCLUSIONE

Quando parliamo di disturbo dell’apprendimento non parliamo di quello che il bambino è ma piuttosto di quello che non è (definizione di esclusione).

Su cinque bambini fra quelli che vanno peggio in una classe togliamo

– Quello che ha un deficit qualunque o un preciso ritardo mentale.

– Quello che è colpito da un disturbo affettivo primario.

– Quello che non ha avuto l’opportunità di imparare.

– Quello che ha un disturbo in una modalità sensoriale come la cecità o la sordità.

Il bambino che rimane è quello che ha un disturbo di apprendimento ovvero un bambino che non va bene a scuola ma

– Ha un sistema sensoriale integro.

– Ha avuto l’opportunità di imparare.

– Non è disturbato (affettivo primario).

– Non ha un ritardo mentale.

Fonte:  video COME PUÒ ESSERE COSÌ DIFFICILE

Share it now!

Lascia un commento

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"