Archivi categoria: Varie

Poesia IO ti vedo!

foto“Ti vedo portare tuo figlio in terapia, mentre i tuoi amici portano i loro figli a scuola calcio o a danza. Ti vedo scappare dalle conversazioni in cui i tuoi amici si congratulano a vicenda per le realizzazioni dei propri figli. Ti osservo mentre fai il giocoliere tra casa, impegni, scuola, terapie e medici. Ti vedo seduta per ore al computer… a fare ricerche sulle cose necessarie a tuo figlio.
Vedo la brutta espressione sul tuo viso quando senti le persone che si lamentano per stupidaggini. Ti vedo sparire poco a poco, non ti fai vedere molto in giro. Ti vedo prendere forze dalla debolezza, una forza che non sognavi di avere.
Osservo il tuo rispetto verso le maestre, terapisti e professionisti della salute che giorno dopo giorno aiutano tuo figlio. Tu lo sai quanto sono importanti.
Ti vedo svegliare presto la mattina e fare tantissime cose, nonostante un’altra notte passata in bianco. Ti osservo quando sei stanca, ma continui lottando per la vita di tuo figlio. Lo so che ti senti invisibile, come se nessuno se ne accorgesse di tutte le nubi che ti avvolgono, delle tante lotte che devi fare.
Ma voglio che sappia che IO me ne rendo conto.
Ti vedo spingere sempre in avanti. Ti vedo fare sempre delle scelte che possono dare a tuo figlio le migliori cure a casa, a scuola, in terapia e dal medico.
In quei giorni in cui ti chiedi se puoi fare di più, voglio che sappia che IO ti vedo. Voglio che tu sappia che sei bella. Voglio che sappia che ne vale la pena. Voglio che sappia che non sei sola. Voglio che sappia che l’amore è la cosa più importante e che tu sei la migliore in questo argomento.
E in quei giorni in cui tu vedi un miglioramento, quei momenti in cui il duro lavoro ha una sua piccola ricompensa e ti senti lo stesso di assaporare il più grande dei successi, IO ti vedo e sono fiero di te.
Comunque vada la giornata oggi, tu vali tanto, stai andando alla grande… ed IO ti vedo.”
(Autore anonimo)

Fonte: http://scuola.italia4all.it

Mika “ambasciatore AID” per il sostegno ai ragazzi con DSA

 “La dislessia non è una disabilità, è solamente un altro modo di pensare…un percorso diverso attraverso cui realizzare i propri sogni”.

mika_ambasciatore_AID

Con queste parole semplici ma importanti Mika si è rivolto pochi giorni fa ai ragazzi del Giffoni Film Festival.

In numerose interviste il cantautore ed ex giudice di x-factor ha parlato della propria dislessia, descrivendone le difficoltà ma anche spiegando come la musica, l’affetto delle persone vicine e il costruire “mappe concettuali” lo abbiano aiutato a superarle.

Proprio per essere diventato un punto di riferimento per le ragazze e i ragazzi con DSA, l’Associazione Italiana Dislessia, su proposta del coordinamento regionale del Friuli Venezia Giulia, ha deciso di conferire a Mika il titolo di “Ambasciatore AID”, con le seguenti motivazioni:

  • per aver parlato della propria dislessia come di una caratteristica personale e non come di una malattia

  • per aver incoraggiato e motivato i ragazzi dislessici

  • per aver affrontato il tema del bullismo nelle sue canzoni

  • per aver dimostrato che nonostante gli ostacoli, sia possibile raggiungere obiettivi importanti 

A consegnare targa e attestato al cantante è stata una rappresentanza di giovani del coordinamento regionale Friuli, in occasione del suo concerto in Piazza dell’Unità a Trieste, lo scorso 28 luglio.

Dopo aver rotto il ghiaccio con i ragazzi, ammutoliti dall’emozione (“l’incontro con i fans più silenzioso di sempre”, ha scherzato) Mika li ha ringraziati per il titolo, senza nascondere un po’ di commozione, e si è concesso a foto e autografi

L’Associazione Italiana Dislessia ringrazia il Comune di Trieste per aver reso possibile questo incontro,  che ha un importante valore simbolico per tutti i ragazzi con DSA.

fonte AID

Scomparirà la Prova INVALSI dall’esame di III media?

Il sottosegretario Davide Faraone nel corso della presentazione degli esiti delle rilevazioni Invalsi degli apprendimenti effettuati sulle prove del maggio scorso – attualmente in fase di svolgimento al Miur – ha anticipato una novità riguardante la delega sulla valutazione.

La prova nazionale Invalsi dell’esame di terza media sarà esclusa dalle prove e verrà effettuata a parte senza incidere, come è sempre avvenuto, sugli esiti dell’esame stesso.

Il sottosegretario ha dichiarato altresì che nelle prossime settimane si concluderà la predisposizione delle nove deleghe previste dalla legge 107/2015, ivi compresa quella sulla valutazione.

I testi delle deleghe, prima di essere definitivamente approvate, saranno proposte alla consultazione delle scuole prima di avviare la formale procedura che porterà ai decreti legislativi delegati entro il prossimo gennaio 2017.

Si può quindi ritenere che forse già dal prossimo esame di scuola media del giugno 2017 non vi sarà la prova nazionale Invalsi.

 

 

fonte: TuttoScuola

Progetto “Scuola Amica della Dislessia” Anno scolastico 2016/2017

aid

Dopo una fase di sperimentazione che ha visto il coinvolgimento di 30 scuole nel corso dell’anno scolastico 2015/2016, è ufficialmente partito Dislessia Amica, progetto nazionale realizzato con Fondazione TIM e di intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).

Nel corso dell’A.S. 2016/2017, a partire da ottobre 2016, sulla piattaforma www.dislessiaamica.com sarà disponibile gratuitamente e per tutti gli Istituti Scolastici che ne faranno richiesta, un percorso formativo e-learning rivolto al personale docente.
Il progetto Dislessia Amica ha l’obiettivo di ampliare le conoscenze metodologiche, didattiche, operative e organizzative necessarie a rendere la scuola realmente inclusiva per gli alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento.

Il percorso di e-learning, che si avvale di materiale strutturato, video lezioni, esercitazioni, indicazioni operative, approfondimenti e supervisione a distanza con tutor specializzati di AID, avrà una durata di 30 ore e sarà suddiviso in 4 Moduli. Per completare con successo il percorso formativo i docenti dovranno superare i test previsti al termine di ciascun modulo, entro il tempo massimo di 3 mesi.

Il corso è aperto ai soli docenti delle Istituzioni Scolastiche che si iscrivono al progetto: non possono quindi partecipare i singoli docenti di Scuole che non aderiscono al progetto. I docenti che avranno completato la formazione, con successo e nei tempi, otterranno un attestato di partecipazione.
Per ottenere il riconoscimento di “Scuola Amica della Dislessia”, gli istituti scolastici devono far sì che almeno il 60% dei docenti iscritti al progetto completino il corso in maniera corretta e nei 3 mesi stabiliti.

Il percorso formativo sarà fruibile per ogni Istituto Scolastico in uno dei seguenti periodi dell’AS 2016/2017:
- I TURNO: Ottobre-Dicembre 2016
- II TURNO: Gennaio-Marzo 2017
- III TURNO: Aprile-Giugno 2017

In forza della partnership con il MIUR, AID ha l’obiettivo di raggiungere il 30% delle scuole italiane (circa 2.600 istituti) entro la fine del 2017.

Per coinvolgere gli istituti scolastici del proprio territorio nel progetto, basta invitarli a pre-registrarsi sulla piattaforma www.dislessiaamica.com , così da poter accedere al primo turno del percorso formativo (Ottobre-Dicembre).

A questo link è disponibile la lettera di presentazione ufficiale del progetto, già inviata dal MIUR agli uffici scolastici regionali.
Attraverso Dislessia Amica, AID vuole potenziare le risorse a disposizione della scuola italiana, in una prospettiva di sempre maggiore accoglienza ed inclusione degli studenti con DSA. Sarà l’occasione per instaurare un rapporto costruttivo e di supporto con i docenti, insieme ai quali potere avviare nuovi progetti di formazione, di sensibilizzazione e di prevenzione.

Con la realizzazione e la fruizione di questa nuova piattaforma e-learning, AID avrà la possibilità di sviluppare progetti formativi in larga “scala”, in cui ad una formazione tramite e-learning di base si possa affiancare quella specifica e mirata in “presenza”, la cui qualità è sempre garantita dalla elevata professionalità e competenza dei formatori AID.

Per maggiori informazioni è possibile scrivere a dislessiaamica@aiditalia.org

Auguri a Tutte me Mamme!!!

Cos’è la bellezza?
Abbiamo condotto un esperimento sociale per cercare una risposta.
E l’abbiamo trovata, attraverso gli occhi puri di alcune bimbe.
Non importa quante rughe solchino un viso, quanto sia imperfetto un lineamento del volto: la bellezza è nell’affetto sincero, nella purezza dei rapporti, nei legami che non avranno mai fine, come quello tra madre e figlia.
L’amore è la vera Bellezza.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"