Archivi categoria: Trucchi di mamma e non solo

Il Barattolo della Calma di Maria Montessori per Ritrovare la Calma

Il barattolo della calma è una nota tecnica che trova la sua ispirazione nel metodo Montessori.

Detto anche bottiglietta della calma o calming jar, il barattolo della calma di vocazione montessoriana è uno strumento educativo molto utilizzato per placare i capricci dei bambini e per calmare i più piccoli quando piangono o si sentono stressati.

Immagine

Maria Montessori non era solo una educatrice, ma anche era un filosofo, un medico e uno scienziato. È conosciuta in tutto il mondo per il suo metodo di insegnamento rivoluzionario, che prende, appunto, il suo nome e che mira a sviluppare le capacità e le potenzialità dei bambini, in modo tale da farli diventare pienamente responsabili per il loro comportamento e le loro azioni.

Grazie a questo “speciale” barattolo della calma, il bambino riacquista la quiete ed è maggiormente predisposto ad ascoltare quanto ha da dirgli l’insegnante o il genitore.

leggere tutto l’articolo dal sito originario

Consiglio di fare il barattolo con un contenitore di plastica o una bottiglietta di plastica in modo che il bambino non rischi di farsi male.

 

 

Anello per ADHD

anelloCi sono bambini/ragazzi/adulti che hanno l’esigenza di muoversi scrocchiarsi le dita in continuazione, battere il piede, giocarellare con anelli e altro…

Una ragazza di Washington che sentiva questa necessità ha sviluppato questa idea, tanto semplice quanto geniale, un anello con il quale dare sfogo alle proprie esienze senza disturbare chi è vicino.

Si stanno svolgendo studi per vederne i risultati su bambini con ADHD, sindrome di Asperger e autistici, ma i primi risultati sembra siano molto positivi.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

In Italia non è ancora in commercio,

ma si può aquistare on line qua

Trucchetto per fare il mcm fra Frazioni

Fare il mcm fra Frazioni

Eseguire questa espressione:

1

scomporre tutti i denominatori in fattori primi11

2

ora per trovare il mcm si prendono i fattori comuni e NON comuni presi una sola volta con esponente più GRANDE

3

Ora si va a trasformare le frazioni dell’espressioni in frazioni equivalenti (cioè con uguale valore)
Si fa facendo un piccolo schemino:
Si inizia con lo scrivere la prima frazione e lo schemino vuoto, si mette solo il mcm nel denominatore dell’ultima frazione
4
Poi si mettono numeratore e denominatore a fianco dell’ =
e si dividono fra di loro i 2 denominatori partendo dal mcm

05

611

Il risultato della divisione va inserito negli spazi vuoti della frazione centrale (sia al numeratore che al denominatore)

7  

ultimo passo si fanno le moltiplicazioni nella frazione centrale, al denominatore già è fatta, basta farla al numeratore

811

La prima frazione equivalente è pronta ora fare la stessa cosa per le altre

9

visto che i denominatori ono tutti uguali si può evitare di scrivere frazioni separate e scriverle così, e si fa la somma dei numeratori

10

Tutti i calcoli si possono eseguire sul quaderno o sul foglio di verifica in modo da dare all’insegnante il modo di vedere e correggere eventuali errori, dividendo il foglio in 2 parti:
12 oppure farli su un foglio in “brutta” (blocco notes)